Manuale per difendersi dalla mamma

Condividi
pagine 158 - € 14,00 ISBN 9788862622288

“La mamma: se la conosci non ti uccide.” Pubblicità progresso

“É più facile sfuggire alla furia degli ayatollah che all’a etto della mamma.” Salman Rushdie

“La Piovra? Comincia per M, finisce per A ma non è la ma a.” Il commissario Montalbano

“Ci si può liberare di tutto, meno che della mamma...Ci si può liberare di tutto, meno che dei gli. Non è vero: questo libro si propone come lo strumento di redenzione reciproca.” L’autore

Sono del Cancro. Pare non ci sia segno più mammone nello Zodiaco. Mia madre è del Toro, il segno più esagerato nel versante mammesco. Se così non fosse, basterebbe la sua esistenza a rendere necessaria una revisione completa delle teorie astrologiche. Mia madre mi ha voluto con determinazione, con accanimento. Mi ha atteso caparbiamente per anni. Al momento buono ha saputo prelevarmi dal mondo degli angeli con una tale disarmante risolutezza che nemmeno il Creatore ha saputo dirle di no.

Lei mi ha insegnato la tenacia (nel senso che mi ha insegnato a subirla) e ad amare le donne, anche se con molta cautela. Lo ha sempre detto lei che «sono tutte uguali»: dai loro un dito e quelle si prendono il braccio. E della validità della sua tesi, lei stessa si è proposta come l’esempio più convincente. Appropriandosi di dito, braccio e tutto il resto, mi ha insegnato che la vita non è altro se non la riconquista della sovranità su se stessi. La personalità, in definitiva, è quella parte dell’anima che riesce a trovare scampo dalla mamma.

Estratti dal libro: